Skip to main content

I rischi inerenti a questo tipo di alimentazione sono numerosi e prendono in considerazione molti aspetti igienico-alimentari, come:

  • Qualità nutrizionale del cibo spazzatura;
  • Presenza di molecole tossiche negli alimenti;
  • Problemi legati alla diseducazione alimentare;
  • Rischi connessi alla incompetenza di alcuni alimentaristi.

Lo Junk Food

I rischi legati allo Jank Food, in italiano “cibo spazzatura“, sono numerosi e non basterebbe un intero libro per elencarli tutti in maniera dettagliata. Quello che è certo, è che tutti i fast food, non danno nessuna importanza al bilancio nutrizionale; questo potrebbe essere ribattuto affermando che l’idoneità del cibo va valutata a seconda della dieta giornaliera, tuttavia, osservando il seguente elenco dei prodotti tipici da fast food, è evidente che ognuno di essi possiede delle caratteristiche negative:

  • Hamburger e varianti (panini imbottiti, hot dog, pita con kebab, ecc.);
  • Fritti (comprese patatine fritte, verdure pastellate, crocchette, ecc.);
  • Pizze e prodotti da forno in generale;
  • Salse di qualunque genere (in particolare, maionese, senape, mostarda, ecc.);
  • Gelati, muffin, torte e chi più ne ha più ne metta!

Tutti i cibi qui sopra elencati, presentano un’elevata densità energetica, con un quantitativo di acqua basso (bibite escluse), poche vitamine e sali minerali; apportano una notevole quantità di grassi saturi, colesterolo e idrogenati; hanno un quantitativo molto scarso di fibra alimentare e una concentrazione dei grassi essenziali povera.

Cosa comporta il consumo di Junk Food?

Principalmente i rischi sono legati all’aumento del peso, alla carenza di fibre alimentari, sali minerali e vitamine, alterazione del metabolismo glicidico e lipidico.

Tutto questo accade poiché in questi cibi si rileva un’elevata presenza di molecole tossiche, come gli idrocarburi policiclici, derivanti dalla carbonizzazione di proteine e grassi alimentari. Questi aumentano il rischio per la salute umana, poiché possono provocare cancerogenesi, soprattutto nei tratti intestinali, epatici ed esofagei.

La diseducazione alimentare

Come se tutto questo non fosse già abbastanza, abituare le persone all’alimentazione da fast food, aumenta tutti i rischi di cui sopra. Si tratta di un fattore diseducativo, che purtroppo oggi è molto comune nella società moderna. I bambini soprattutto, vengono abituati fin da piccoli al sapore di alimenti molto dolci, oppure “unti” e salati, consolidando abitudini alimentari fin dalla prima infanzia. Correggere l’alimentazione di queste ragazzi in futuro, sarà poi molto difficile. Provate a mettere un ragazzino davanti ad un bel panino ripieno da fast food affianco di frutta e verdura per vedere come reagisce.

Non solo nella società in generale, ma anche nella famiglia manca quasi totalmente la tecnica essenziale per educare i figli a mangiare sano. La maggior parte dei genitori predilige il cibo spazzatura perché è più facile e veloce, ma non sempre queste due cose vanno di pari passo con salute e sana alimentazione.

Next Post
le caratteristiche del cumino
Spezie

Cumino

Milena TalentoMilena Talento11 Aprile 2024

Leave a Reply